fbpx
Scivolare via - Sara Romanato
Ghostwriter - Scrittrice su commissione - Free lance writer Scrivo per te!
ghostwriter,scrittrice su commissione,scrittore free lance,ghostwriter free lance
965
post-template-default,single,single-post,postid-965,single-format-standard,bridge-core-1.0.5,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-theme-ver-18.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.2,vc_responsive

Scivolare via

È stato lo scorrere lieve ed impalpabile di qualcosa di denso, simile al fumo di un bastoncino di incenso. Ci metti la mano sopra e il palmo si riempie di questa massa fitta e fumosa. Si adatta perfettamente alla forma della tua mano. Ne puoi sentire perfino il peso. Eppure d’un tratto, quando sembra di poterla trattenere anche solo per un istante, questa inizia a scivolare via. Tra le dita, le pieghe e gli anfratti dell’anima si insinua e scappa da un momento fuggevole di esistenza. Troppo intenso, troppo pieno.
Troppo poco, oppure semplicemente troppo.
Così mi è sembrato di perdere qualcosa, di sentirlo scivolare tra le dita e non poterlo afferrare, trattenere. Così una breve esistenza, un bastoncino d’incenso esposto al vento che lo consuma in poco tempo. Si accorcia la vita e aumenta la cenere. La mano è vuota, il bastoncino spento. Il cuore è pesante e si crepa il petto. Ma il fumo si sa, si disperde e va. Finalmente libero, leggero, mai spento.

(Dedicata ad una persona recentemente scomparsa da questa dimensione)

No Comments

Post A Comment

WhatsApp chat